EREMITANO Bae e faghe narrere una missa in sa chegia e Bonuighinu. Deo no hapo potiu mantennere sa promissa chi apo fatu cando tue fis malaidu.   

                       Tra leggenda e realtà 

Dopo la morte della moglie il vecchio Viandante trovò solo abbandono e tristezza nella Chiesetta e con l'aiuto degli abitanti dei piccoli villaggi costruì ilCUMBESSIAS Santuario e le Cumbessias.Egli trovò il prete per celebrare la messa e  finalmente poté sciogliere il voto. Gli eremitani rimasero sino agli anni 1960/65 presso il Santuario vivendo solo di elemosina, mantenendo in modo decoroso il Santuario. 

                     PELLEGRINAGGIO

Santuario di N.S. di Bonuighinu.Per chiedere una PELLEGRINI DI MARAgrazia o sciogliere un voto, oggi arrivano a piedi dai paesimaggio 2007 limitrofi in auto ein Pulman da tutto il Logudoro. Si racconta che sino  al 1950/55 si recavano in pellegrinaggio al Santuario da tutta la Sardegna. il Santuario viene citato nei libri di Grazia Deledda e Enrico Costa e in particolare nei racconti  del bandito Tolu  sui giorni trascorsi a Bonuighinu, anno 1848.Quì i pellegrini  trovavano alloggio nelle Cumbessias e nel loggiato costruito apposta per accoglierli. Si racconta che la veglia durava tutta la novena con canti e invocazioni alla Beata Vergine.

                                                                           .VEGLIA

Per informazioni scrivi a Casella di posta info@santuariobonuighinu.it  o scrivi sul libro degli ospiti

HOME PAGEPREGHIERAPELLEGRINAGGIOEREMITANUDOVE SIAMOSANTUARIOFESTA

STORIALA VALLELIBRO OSPITI